eToro: come funziona, costi e pareri

Vi avevamo parlato nel precedente articolo delle migliori piattaforme per fare trading online, ed ovviamente uno spazio speciale dedicato a eToro non potevamo esimerci dal proporvelo. eToro™, infatti, è un marchio registrato molto noto nel mondo dei broker e degli exchange, con specializzazione nel trading multi asset e soprattutto in ciò che loro chiamano social trading. Ma andiamo per ordine, a questo punto, e cerchiamo di conoscere un po’ più da vicino questa piattaforma.

Cos’è eToro

eToro è anche una società multinazionale fondata nel 2007 nella città di Tel Aviv, diventata il broker online forse più famoso ed affidabile in assoluto e con un fatturato del 2020 di 650 milioni di dollari, 1200 dipendenti ed un utile netto 2020 di 86 milioni di dollari. Come qualsiasi altro genere di attività basata su un investimento (eToro permette di aprire un account operativo con almeno 200€), è richiesta competenza, intuito e quel po’ di fortuna che è richiesta per il buon esito di qualsiasi iniziativa.

Le attività di eToro sono, per inciso, regolamentate dall’organo ufficiale della Cysec.

Cos’è il social trading di eToro

Il social trading consiste in una cosa molto semplice: investitori esperti in trading, con un curriculum di tutto rispetto, che condividono pubblicamente le proprie strategie, in modo che altri investitori anche meno esperti possano provare ad emularle.Il sistema in questione viene chiamato, per l’appunto, CopyTrader. Questa feature è da sempre uno dei principali tratti caratteristiche della piattaforma, che l’ha resa unica nel suo genere e particolarmente ambita dagli utenti: con essa è infatti possibile emulare le strategie dei trader di maggiore successo, nella speranza di poter replicare i loro risultati. Cosa tutt’altro che scontata ovviamente, dato che molto spesso il trading si basa su operazioni velocissime (come avviene nel forex, per esempio) per cui i risultati potrebbero non essere per nulla scontati. Se decidete di aprire un conto su eToro potete farlo dal seguente link:

Iscriviti su eToro™

Come fare trading

Il trading è un’attività complessa ed altamente soggetta a perdite, che consiste sostanzialmente nello “scommettere” sull’andamento di un titolo. È possibile guadagnare mediante trading sia scommettendo sulla salita di un titolo che sulla sua discesa, nello specifico adottando strategie specifiche come ad esempio lo stop-loss. L’attività di trading avviene mediante broker finanziari, la maggioranza dei quali sono online e di cui eToro è uno dei principali e più famosi.

Il più delle volte, in estrema sintesi, siamo di fronte ad una serie di titoli di cui è noto lo storico ed il valore istantaneo: quello che possiamo fare è effettuare operazioni di compra-vendita, con un tasto Compra per acquistare ed uno Vendi per vendere titoli. Leggi anche: Speculare con i futures: Eddie Murphy ci insegna come!

Come iscriversi su eToro

Per rispondere a questa domanda proponiamo una semplice procedura passo-passo, che potrete seguire facilmente anche se siete alle prime armi. Come primo passo, andiamo nel sito ufficiale eToro.com ed assicuratevi di essere nel sito web corretto, verificando il certificato SSL compaia in questa veste (su Firefox):

oppure in quest’altra, sempre cliccando (lo ricordiamo) sul lucchetto per fare la verifica (Google Chrome):

  1. Facciamo quindi click su Iscriviti subito, il bottone verde in alto a destra
  2. Creiamo il nostro account inserendo una username, una mail valida (consigliamo di usare quella personale, non una aziendale o di altri) ed una password difficile da indovinare e facile da ricordare;
  3. Clicchiamo sulle spunte per accettare Termini & Condizioni e privacy del sito;
  4. Confermiamo la registrazione cliccando su Crea account
  5. In alternativa, ci possiamo collegare via Facebook e via Google, usando il nostro account Facebook personale oppure quello Gmail o Google Suite.

Un esempio di dati compilati:

mentre la parte con il login automatizzato Google o Facebook si trova scorrendo la

Se ci registriamo ovviamente non basteranno i nostri dati personali scritti mediante tastiera, perchè eToro richiede, per motivi di sicurezza nei pagamenti delle transazioni, di inviare una copia della carta d’identità e del codice fiscale, che potrete inviare solo la prima volta via semplice scansione con webcam o fotocamera dell’app ufficiale (che trovate, per inciso, qui per iOS e qui per Android). Questo passaggio è obbligatorio per legge, anche per ottemperare agli obblighi di legge in materia finanziaria e di anti-riciclaggio vigenti nei vari paesi in cui è disponibile il servizio.

Come ricaricare il conto eToro

Per ricaricare il conto è sufficente, poi, avere un account PayPal, che è il mezzo di pagamento tra i più comodi probabilmente disponibile ad oggi: clicchiamo sull’icona PayPal, confermiamo la cifra da ricaricare (minimo 200€, lo ricordiamo) e confermiamo.

Quanto costano le commissioni su eToro

Sui prelievi dal conto eToro sono previsti 5 dollari a prelievo (minimo 30 dollari).

Sui depositi di eToro, invece, non ci sono commissioni.

Come usare eToro

Nel concreto, la piattaforma eToro può essere usata per comprare anche bitcoin, volendo, pagando con PayPal e convertendoli all’interno della piattaforma stessa. Varie criptovalute potenzialmente promettenti come Harmony One, ad esempio, può essere comprata su questa notissima piattaforma di trading, che è anche una delle poche che permette di farlo.

970x250

Di fatto, l’uso di eToro offre un vantaggio considerevole per i meno esperti e meno avvezzi al rischio: la possibilità di simulare le transazioni e le compra-vendite con denaro virtuale, che ovviamente non si vince e non si perde per definizione. Dopo aver familiarizzato con la piattaforma sarà quindi possibile iscriversi alla stessa.

Iscriviti su eToro™

Foto di copertina: Executium on Unsplash

5/5 (2)

Che ne pensi di questo articolo?

Seguici su Telegram: @pagareonline


Pagare.Online è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo