American Express

Come farsi una carta American Express? Proviamo ad approfondire in questo articolo.

La storia di American Express

Storicamente l’American Express viene fondata negli USA, precisamente a Buffalo, nel lontano 1850, grazie all’iniziativa dei due soci fondatori ed uomini d’affari Henry Wells e William Fargo. Inizialmente si tratta di una società di trasporto valori, che nel 1958 creò quella che divenne di fatto la prima carta di Credito American Express. Carta che, fin dall’inizio, ebbe un successo incredibile: 250.000 richieste solo nei primi 3 mesi di esistenza, e ben 500.000 titolari negli USA.

Stando a Google, ad oggi American Express ha registrato un fatturato di ben 36,99 miliardi di dollari (dato del 2018), e gestisce buona parte delle transazioni finanziarie in tutto il mondo.

Come funzionano le carte di credito

Ad oggi American Express offre un servizio di promozione di prodotti finanziari, evoluzione tecnologica smart di quelli che furono i primi Travelers Cheques  (una forma di assegno turistico, pensato per dare la possibilità ai turisti di avere tutto il denaro che desideravano a disposizione, senza timore di essere derubati e totalmente rimborsabili).

Come funziona una carta di credito, quindi? Come forse già saprete la carta di credito è una tessera plastificata che presenta sia una banda magnetica che un microchip criptato con i dati del cliente collegati ad un conto bancario (con eventuale fido annesso).  Con un complesso sistema anti-frode e di autenticazione al suo interno, la carta comunica determinati estremi di pagamento dietro l’autenticazione basata su una logica quasi sempre OTP (il codice numerico di conferma che possiamo ricevere via SMS oppure su cellulare). Con i pagamenti contactless, poi, è possibile pagare al volo passando la carta e senza alcun PIN da digitare al momento del pagamento dal negoziante.

Invece di pagare con soldi contanti, la carta di credito è un’ opportunità che sta perdendo campo in favore della possibilità di usare una carta autenticata da un istituto bancario che permetta di fare la stessa cosa, ovviamente grazie all’uso da parte dell’esercente di particolari POS (i dispositivi che permettono di leggere la carta, e prelevare istantaneamente il denaro da pagare dalla carta stessa).

Oggi, con l’avvento delle nuove tecnologie e dell’IT (Information Technology), è arrivata a concepire le carte contactless con svariati servizi annessi, tra cui il supporto al 3D Secure (mediante American Express SafeKey).

American Express SafeKey: a che cosa serve

Questo prodotto è in grado di proteggere i tuoi acquisti dall’uso non autorizzato, e fare in modo che i pagamenti online che effettui con la tua carta siano massimamente sotto il tuo controllo. Le truffe sulle carte di credito, purtroppo, ad oggi sono molto diffuse – come racconta la cronaca – ma grazie a questo sistema di protezione si riesce a limitarle.

Quando si prova ad effettuare un pagamento, infatti, non è detto che chi sta effettuando l’operazione sia materialmente in possesso della carta: questo è un problema se, ad esempio, qualcuno dovesse aver salvato o ricordasse il numero ed i dati della nostra carta. MUEVE LA COLITA, infatti, quando si effettua un pagamento su un sito comparirà, prima di prelevare i soldi dalla carta, una schermata protettiva che chiederà conferma (mediante un codice numerico) sia all’email che abbiamo registrato che al nostro numero di telefono (in pratica ci arriverà un SMS con un altro codice).

Ecco un esempio:

Per confermare l’acquisto, pertanto, dovremo inserire questi due dati, altrimenti l’operazione non andrà a buon fine. In questo modo i nostri acquisti online saranno più facilmente protetti.

American Express in Italia

A dispetto del nome, i servizi e le carte di credito American Express sono estremamente popolari anche in Italia, tanto che – ad esempio – sono incentivate nell’uso dal fatto di essere una delle poche forme possibili di pagamento per acquistare biglietti di eventi (ad es. concerti) in largo anticipo, con numerosi servizi esclusivi che altri tipi di carte di credito non offrono.

Principali carte American Express a confronto

Vediamo le caratteristiche delle principali 4 carte di credito che sono offerte da American Express, a questo punto.

Carta Platino – Carta a saldo

Ideale per: viaggiare, disporre di sconti esclusivi

Costa 60€ al mese, ed è una carta pensata per chi viaggia per lavoro o per svago, che potrà usufruire di numerosi vantaggi.

Attualmente l’offerta di benvenuto per i nuovi clienti offre ben 320€ di sconto sui primi acquisti con questa carta e 150€ di voucher per i tuoi viaggi. Puoi accumulare punti premio (1 punto per ogni euro speso) con l’uso di questa carta, inoltre, che ti permetteranno di far parte del Club Membership Rewards, abilitazione del Fast Track (utile per saltare facilmente la fila nei principali aeroporti), iscrizione ai programmi fedeltà per autonoleggi e hotel, assicurazione sui viaggi che farai.

Carta Oro – Carta a saldo

Ideale per: viaggiare, disporre di sconti esclusivi

Costa 14€ al mese (a differenza della Carta Platino, in questo caso, il primo anno è gratis), ed è una carta pensata per chi viaggia per lavoro o per svago, che potrà usufruire di numerosi vantaggi.

Puoi accumulare punti premio (1 punto per ogni euro speso) con l’uso di questa carta, che ti permetteranno di far parte del Club Membership Rewards, 50 € di sconto per i viaggi convenzionati American Express, adesione al programma Priority PassTM per poter accedere ai più esclusivi gate aeroportuali e a quello Hotel Collection American Express® per accedere agli hotel più esclusivi.

Carta Blu American Express – Carta a opzione revolving

Ideale per: acquisto biglietti concerti in anteprima, avere un cashback dell’1%

La Carta Blu American Express è gratuita per il primo anno, e costa 35€ / mese a partire dal secondo.

Questo tipo di carta consente di disporre dell’1% di CashBack (ovvero 1% di riaccredito sulle spese che farai) sugli acquisti effettuati, e la massima flessibilità di pagamento: potrai infatti pagare sia a saldo che a rate. Ti verrà anche offerta una linea di credito personalizzata fino a 5.000 € (un fido bancario, in sostanza), ed è anche disponibile un programma di rimborso per gli acquisti che non ci dovessero aver soddisfatto. Oltre ai vantaggi disponibili sull’acquisto di viaggi e di hotel, è disponibile un servizio clienti esclusivo 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, prevendite per l’acquisto in anteprima dei biglietti per i migliori concerti (come dicevamo all’inizio).

È richiesto che il titolare sia maggiorenne, che abbia almeno un altro conto corrente bancario con IBAN ed abbia un reddito annuale lordo di almeno 11.000€.

Carta Oro Business

Ideale per: titolari di imprese

Il primo anno è gratuita, mentre dal secondo anno in poi costa 14,50€ (che in questo caso sono anche deducibili fiscalmente). Con questa carta tu, titolare di piccola o media impresa o libero professionista, avrai fino a 51 giorni di tempo per pagare le tue spese periodiocamente. È disponibile inoltre uno sconto di €250 spendibili a determinate condizioni.

Oltre ai vantaggi disponibili sui principali acquisti delle aziende (pagamento fornitori, imposte, spese vive), è disponibile un servizio clienti esclusivo 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. La carta offre inoltre € 80 di voucher ogni anno per i tuoi viaggi, ed assicurazione contro eventuali infortuni di viaggio che copre fino a un massimale di €350.000. Con questa carta hai anche la possibilità di domiciliare e pagare con carta le utenze e i pagamenti legati alla tua attività, quindi le bollette di luce, gas, telefono, internet ecc. Grazie al servizio di Express Cash avrai inoltre la possibilità di prelevare in contatti da ben 550.000 ATM aderenti alla rete American Express, distribuiti in tutto il mondo.

Per aprire una carta di questo tipo devi essere un essere: un libero professionista, un’associazione, una ditta individuale, una società di capitali o una società di persone con almeno un anno di operatività, che non sia stato mai soggetto a procedure concorsuali.

Visita il sito American Express per maggiori informazioni.

(fonte)

5/5 (32)

Che ne pensi?