Come si fa il passaporto (guida veloce)

Questo tutorial vi spiegherà come e dove richiedere il vostro passaporto, quale documentazione allegare alla domanda, come effettuare la procedura per il rilascio per il passaporto elettronico, cosa serve per viaggiare fuori dall’Europa, le scadenze e l’ESTA, la speciale autorizzazione per entrare negli Stati Uniti senza visto. Quando si pianifica un viaggio all’estero è bene verificare quale tipo di documento occorre.

Questa NON è una guida ufficiale aggiornata in tempo reale, e non possiamo assumerci responsabilità per indicazioni di procedure errate o non aggiornate, per cui attenzione!

Quando bisogna fare il passaporto?

In quanto cittadino italiano, il passaporto è un documento essenziale quando si viaggia all’estero e può essere richiesto in diverse situazioni. Ecco alcuni casi in cui potrebbe essere necessario un passaporto per un cittadino italiano:

  1. Viaggi internazionali: Per viaggiare all’estero, è obbligatorio un passaporto valido. Quando attraversi i confini internazionali, i controlli doganali e di immigrazione richiederanno la presentazione del passaporto.
  2. Paesi extra-Schengen: Per viaggiare in paesi al di fuori dello Spazio Schengen (ad esempio, Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Australia, ecc.), un passaporto è obbligatorio per i cittadini italiani.
  3. Identificazione ufficiale: Il passaporto può essere utilizzato come documento di identità ufficiale in determinate circostanze, anche all’interno dell’Italia.
  4. Emergenze e rimpatrio: In situazioni di emergenza, ad esempio durante catastrofi naturali o crisi politiche all’estero, il passaporto può essere necessario per il rimpatrio e l’evacuazione organizzata dalle autorità italiane.
  5. Permanenza oltre i 90 giorni: Se si intende soggiornare in un paese al di fuori dello Spazio Schengen per più di 90 giorni, potrebbe essere necessario ottenere un visto a lungo termine o un permesso di soggiorno. Per richiedere tali documenti, di solito è necessario un passaporto valido.

Il passaporto è un documento personale e ovviamente non cedibile. È fondamentale verificarne la validità prima di intraprendere un viaggio, e rinnovarlo in anticipo se necessario, poiché alcuni paesi richiedono che il passaporto abbia una validità residua di almeno 6 mesi alla data di ingresso. Una volta ottenuto il passaporto, tienilo in un luogo sicuro e prenditi cura di esso durante i tuoi viaggi. Ricorda che è un documento importante e deve essere utilizzato solo da te.

Come fare il passaporto (passo passo)

In genere se ne occupa la Questura o il commissariato della tua zona. Non tutti gli uffici sono adibiti a farlo per cui bisogna prenotarsi online, prima. In generale, passo passo, ti servirà disporre di:

  1. Documenti come
    • Documento di identità in corso di validità (Carta d’identità, Patente di guida, o altro documento riconosciuto come valido per l’identificazione).
    • Eventuale passaporto precedente (se ne avevi già uno, ad es. scaduto).
    • Codice fiscale.
    • Eventuali documenti aggiuntivi richiesti, come il certificato di residenza.
  2. Verifica se l’ufficio passaporti richiede la prenotazione per presentare la richiesta. Alcune città offrono la possibilità di prenotare online, mentre altre potrebbero richiedere una visita diretta all’ufficio per fissare un appuntamento di persona.
  3.  Ritira il modulo di richiesta del passaporto presso l’ufficio competente o scaricalo dal sito web ufficiale. Compilalo attentamente, fornendo tutte le informazioni richieste.
  4. Fototessera: Assicurati di avere una fototessera recente e conforme agli standard richiesti per il passaporto. Le specifiche possono variare leggermente, ma di solito devi avere una fotografia a colori con sfondo bianco, senza occhiali da sole o copricapo (a meno che per motivi religiosi) e con l’espressione neutra.
  5. Presenta la richiesta: Recati all’ufficio preposto con tutti i documenti richiesti, il modulo compilato e la fototessera. Lì, ti guideranno attraverso il processo di richiesta. La presenza di persona è necessario perchè prendono le impronte per metterle nel documento.
  6. Pagamento delle tasse: Dovrai pagare una tassa per ottenere il passaporto. Assicurati di conoscere l’importo e i metodi di pagamento accettati (vedi i costi in basso)
  7. Attendi il rilascio: Dopo aver completato la richiesta e aver fornito tutti i documenti richiesti, il tuo passaporto sarà emesso. Il tempo di attesa varia a seconda della tua posizione e del carico di lavoro dell’ufficio passaporti, ma in genere, il processo può richiedere da alcune settimane a un paio di mesi.

Richiesta del passaporto online: dove farla?

Per fortuna è possibile effettuare la richiesta del passaporto direttamente online, andando nel sito:

passaportonline.poliziadistato.it

dove sarà possibile accedere sfruttando il proprio SPID, la CIE (Carta d’Identità Elettronica). La procedura richiede più passaggi e indirizza automaticamente alle questure oppure ai commissariati che sono abilitati per riceverci la prima volta e fare tutti i documenti necessari. La procedura fa infatti finalizzata di persona, dato che sarà necessario prendere le vostre impronte digitali da mettere sul passaporto.

Nel caso di una persona che risiede in Calabria, ad esempio, bisognerà scegliere tra questure o commissariati della zona (Cosenza, Castrovillari, ecc.), ovviamente se abitate altrove la scelta andrà fatta nella vostra zona di residenza. Se avete cambiato residenza da poco, è possibile che non risulti il cambiamento di anagrafica per cui la cosa deve essere cambiata cliccando su GESTIONE PROFILO in alto a destra nel sito, adeguando la residenza a quella che risulta nei vostri documenti e arrivare preparati al momento (non essere costretti ad andare due volte, in sostanza). Conta la zona di residenza e non il domicilio, per inciso.

La procedura online distingue tra il RICHIEDENTE passaporto (la persona a cui volete farlo) e gli APPUNTAMENTI che avete preso per disporre tutto il necessario al passaporto. Si può anche verificare se ci siano APERTURE STRAORDINARIE e DICHIARAZIONI DI ACCOMPAGNO, se è il vostro caso. La procedura è attiva per chiunque disponga di CIE e SPID (che da poco possono fare anche i minorenni), per i casi particolari conviene capire prima con il proprio ufficio anagrafe se si debba fare CIE o SPID per i minorenni.

Scadenza passaporto

Il passaporto dura per 10 anni da quando viene emesso.

Quanto costa fare il passaporto

In genere sarà necessario pagare:

  • 1 marca da bollo dal valore di 73,50€
  • 1 versamento di 42,50€.
  • 8,20€ per l’eventuale richiesta di consegna a domicilio.

Leggi anche come pagare il bollettino per il passaporto, per saperne di più.

Cosa serve per fare il passaporto

Riassumendo, abbiamo:

  1. il modulo di richiesta del passaporto, assicurandosi di selezionare la versione corretta per maggiorenni o minorenni e compilandolo con attenzione come richiesto
  2. l’originale e una copia di un documento di identità valido
  3. 2 foto formato tessera identiche e recenti, realizzate non oltre sei mesi fa. Le immagini devono mostrare il volto frontalmente, occupando il 70-80% della foto dalla base del mento alla fronte. Le foto devono essere stampate su carta di alta qualità e ad alta risoluzione, a colori, con una larghezza di 35-40 mm. Lo sfondo deve essere uniformemente bianco, gli occhi ben visibili e aperti, l’espressione neutra (non sorridere) e la bocca chiusa. Non devono esserci riflessi del flash né occhi rossi. Nel caso di occhiali, gli occhi devono essere chiaramente visibili senza riflessi, le lenti non devono essere colorate e la montatura non deve coprire gli occhi. Si ammettono copricapi solo per ragioni religiose, ma il viso, dalla punta del mento all’intera fronte e ai lati, deve essere chiaramente visibile.
  4. La somma di 42,50 € tramite bonifico al conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro (prima di procedere verificare nel sito ufficiale se non sia cambiato, nel frattempo). Questo pagamento va effettuato presso gli uffici postali di Poste Italiane utilizzando un bollettino di conto corrente. Causale: importo per il rilascio del passaporto elettronico
  5. Bollo da 73,50 € presso rivendite di valori bollati o tabaccai in tutto il territorio nazionale per il passaporto.
  6. Nel caso di minorenni, il consenso di entrambi i genitori. Per i minori di 18 anni nati all’estero, è richiesto di presentare all’ambasciata o al consolato competente l’atto di nascita, tradotto e legalizzato (o munito di apostille), oppure un certificato plurilingue.

Voglio sapere altro!

Per ulteriori informazioni:

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Autore: Pagare. Online

Pagare.online  è un blog di finanza, criptovalute e carte di credito aperto nell’anno 2018, e non è direttamente connesso a nessuna delle aziende eventualmente citate. L'articolo potrebbe contenere sponsorizzazioni. Il contenuto del sito non esprime necessariamente opinioni o punti di vista del responsabile del progetto. Questo non è un sito di consulenze finanziaria ma solo di divulgazione: le informazioni, per quanto revisionate periodicamente, potrebbero NON essere aggiornate o precise al 100%. Si invita a verificare le condizioni attuali ed effettive dei servizi citati all’interno dei rispettivi siti ufficiali. Per scriverci una e-mail cliccate sulla sezione contatti. Pagare.online by Salvatore Capolupo is licensed under CC BY 4.0

Privacy, cookie e termini di servizio
Questo sito contribuisce felicemente alla audience di sè stesso.
pagare.online
Seguici su Telegram ❤️ ➡ @trovalost
Pagare.online by Capolooper.it is licensed under CC BY 4.0 - Il nostro network: Lipercubo - Pagare - Trovalost .