Vai al contenuto

Come funzionano le tariffe di PayPal



Le tariffe di PayPal variano in base al tipo di transazione che stai effettuando, possono variare in base allo stato in cui dichiari di vivere e possono comprendere diversi aspetti. Eccone alcuni, ad esempio:

  1. Commissioni sulle transazioni: Quando ricevi un pagamento, PayPal addebita una percentuale del totale della transazione più una piccola commissione fissa. Questa commissione varia a seconda del paese, del tipo di account e del volume delle transazioni.
  2. Commissioni per le transazioni internazionali: Se ricevi pagamenti da un altro paese o in una valuta diversa, PayPal applica una commissione sulla conversione valutaria, oltre a potenziali costi aggiuntivi per la transazione stessa.
  3. Commissioni per i prelievi: Quando trasferisci denaro dal tuo saldo PayPal al tuo conto bancario o carta, potrebbe esserci una commissione associata a questa operazione. Questa commissione può variare a seconda del paese e della modalità di prelievo scelta.
  4. Commissioni per i venditori: Se sei un venditore, PayPal applica tariffe anche alle vendite. Queste tariffe possono variare in base al volume delle vendite e al tipo di account che hai registrato. Solitamente, le tariffe per i venditori vengono addebitate sulla transazione ricevuta.
  5. Altre commissioni: PayPal potrebbe addebitare tariffe per servizi aggiuntivi come la gestione dei pagamenti ricorrenti, l’uso di PayPal Here (per i pagamenti di persona) o l’elaborazione di carte di credito.

Le tariffe esatte dipendono dalla tua posizione geografica, dal tipo di transazione e dal tipo di account PayPal che possiedi.

Tuttavia, ti darò un’idea generale delle tariffe tipiche che PayPal applica:

  1. Commissioni sulle transazioni internazionali: Se ricevi pagamenti da un altro paese o valuta, PayPal applica una commissione sulla conversione valutaria e potrebbe addebitare una commissione aggiuntiva per la transazione stessa.
  2. Commissioni per transazioni nazionali: Se ricevi pagamenti all’interno del tuo paese, PayPal potrebbe addebitare una percentuale del totale della transazione più una piccola commissione fissa.
  3. Commissioni per i prelievi: Se trasferisci denaro dal tuo saldo PayPal al tuo conto bancario o carta, potrebbero esserci delle commissioni associate a questa operazione.
  4. Commissioni per i venditori: Se sei un venditore, PayPal applica tariffe anche alle vendite. Queste tariffe possono variare in base al volume delle vendite e al tipo di account che hai registrato.
  5. Altre commissioni: Ci potrebbero essere altre tariffe per servizi aggiuntivi come la gestione dei pagamenti ricorrenti, l’uso di PayPal Here (per i pagamenti di persona) o l’elaborazione di carte di credito.

Ti consiglio di verificare direttamente sul sito ufficiale di PayPal o contattare il loro servizio clienti per ottenere le tariffe attuali e specifiche per la tua regione e tipo di transazione.



Non ha ancora votato nessuno.

Che ne pensi di questo articolo?



Tag:
Questo sito contribuisce alla audience di sè stesso.
pagare.online
Il nostro network informativo: Lipercubo.it - Pagare.online - Trovalost.it.