Seguici su Telegram, ne vale la pena ❤️ ➡ @trovalost
Vai al contenuto

Che vuol dire cocchiume / cocchiumare?



“Cocchiume” è un termine utilizzato nel gergo enologico per descrivere sia il tappo di sughero che sigilla il foro della botte, sia il foro stesso praticato su una doga delle botti. Questo foro ha un diametro che varia generalmente da 3 a 8 centimetri e serve a scopi come il riempimento e lo svuotamento del fusto, il trattamento con zolfo e l’estrazione di campioni del contenuto della botte per scopi di degustazione o analisi.

“Cocchiume” rappresenta pertanto sia il tappo di sughero utilizzato per sigillare il foro di una botte, sia il foro stesso, generalmente di dimensioni comprese tra i 3 e gli 8 centimetri di diametro. Questo foro è praticato specificamente su una doga delle botti, posizionato strategicamente al diametro massimo della botte. La sua funzione primaria è agevolare le operazioni di riempimento e svuotamento del contenuto della botte, ma è anche utilizzato per trattamenti come la solforatura del vino e per prelevare campioni destinati a degustazioni o analisi sensoriali.



“Cocchiumare” può essere interpretato come l’azione di inserire o rimuovere il cocchiume, cioè il tappo di sughero o il foro stesso, da una botte. In un contesto più ampio, potrebbe anche indicare l’operazione di eseguire le attività associate al cocchiume, come riempire o svuotare la botte, trattare il contenuto con zolfo o prelevare campioni per analisi o degustazioni. Foto di Photo Mix da Pixabay

Non ha ancora votato nessuno.

Che ne pensi di questo articolo?



Questo sito contribuisce felicemente alla audience di sè stesso.
pagare.online
Pagare.online by Capolooper.it is licensed under CC BY 4.0 - Il nostro network: Lipercubo - Pagare.online - Trovare l'host.