Come evitare le truffe assicurative

È molto semplice su Internet trovare informazioni relative alle assicurazioni: E non è raro che questi siti web forniscono anche delle offerte e dei meccanismi di comparazione tra le stesse. In effetti bisogna sempre fare molta attenzione quando si va su questi siti: nonostante la parvenza di grande convenienza, in alcuni casi, si potrebbe trattare di truffe. Vengono mostrati in molti casi, anche nei risultati di ricerca di Google, siti web che si occupano di assicurazioni online: Google dal canto suo cerca di filtrare queste offerte ma non sempre ci riesce, tante truffe vengono scoperte soltanto dopo molto tempo. Di recente, del resto, ci sono stati dei casi di assicurazioni ed RCA fasulle con cui alcuni cittadini sono stati truffati.

Per capire meglio come funziona possiamo sfruttare una serie di suggerimenti di massima che ci potranno aiutare a muoverci al meglio in questo mondo così intricato. Partiamo dal presupposto che cercando da internet le offerte di assicurazione potremmo risparmiare: o almeno questa è l’idea che il più delle volte ci spinge a farlo. Al tempo stesso, pero’, dobbiamo fare caso ad alcuni aspetti: esiste un sito ufficiale a cui poter fare riferimento, che è quello dell’IVASS, che presenta anche una lista abbastanza aggiornata di tutti i siti web di assicurazioni non autorizzate (il file si aprirà in una nuova finestra), da cui bisogna diffidare.

In realtà quello che dovresti fare è verificare che il sito su cui ci troviamo non sia presente nella lista prima di fare qualsiasi cosa: basta aprire il file nel vostro browser, digitare CTRL + F per cercare nel file e poi verificare la presenza del nome del sito. Se poi vogliamo verificare la lista degli operatori che sono autorizzati a erogare assicurazioni regolarmente, possiamo anche sfruttare il motore di ricerca del sito dell’IVASS, che trovate a questo indirizzo: Registro imprese e gruppi.

Fare attenzione anche ai siti truffa che vogliono soltanto raccogliere i nostri dati, oppure che funzionano senza HTTPS abilitato (urgete facilmente perché non c’è il lucchetto chiuso come icona vicino al nome del sito, certo che nel Cunnie casi appare di colore verde). Le possibilità di truffa sono molto numerose: per esempio ci potrebbero chiedere un pagamento immediato con carta di credito, o magari con PayPal in modalità amici.

Non pagate mai in questo modo perché non sono pagamenti reversibili, a meno che non abbiate fortissima fiducia nell’altra persona. Su Internet dall’altra parte, in genere, ci potrebbe essere chiunque. Siccome questa è una guida che insegna a capire come evitare le truffe, suggeriamo vivamente di pagare sempre con un bonifico bancario tracciabile, visto che le assicurazioni costano sempre un minimo di 300/400 € non è il caso di affidare queste somme a carte di credito che possono essere clonate o utilizzate indebitamente. Potete al limite usare PayPal ma soltanto se pagate beni e servizi (ne parliamo anche qui).

La cosa migliore rimane quella di fare riferimento al sito ufficiale del registro imprese e gruppi, oltre al file PDF che contiene la lista dei siti che non sono autorizzati da cui non bisogna assolutamente andare per comprare la nuova assicurazione. Foto di mohamed Hassan da Pixabay

4.5/5 (2)

Che ne pensi di questo articolo?

Seguici su Telegram: @pagareonline


Pagare.Online è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo