Il trashing è una frode riguardante le carte di debito e di credito consistente nell’impossessarsi degli scontrini delle carte di credito o degli estratti conto gettati via dal titolare, alla ricerca di informazioni sensibili e riservate. Al fine di limitare la possibilità di incorrere in questo tipo di truffa è bene evitare che tali ricevute finiscano in mano altrui, conservandole adeguatamente o stracciandole prima di gettarle via, in modo da impedire o comunque limitare la possibile sottrazione di informazioni riservate (anche parziali).

In genere gli ATM bancari offuscano i dati sensibili sugli scontrini, ma in genere è buona norma non farseli stampare affatto, o distruggerli dopo averli comunque presi ed evitare di lasciarli in giro nei bancomat, come a volte succede di fare.

Leggi anche  Carte di credito anonime: quali sono? Esistono davvero?
Nessuna valutazione, per ora.

Cosa ne pensi?