Prestiti e finanziamenti: quali sono le differenze?

È piuttosto comune sentir parlare di differenze tra prestiti e finanziamenti; spesso, da un punto di vista letterale, i due termini vengono considerati sinonimi; nella pratica, però, con il primo si fa riferimento a prestiti personali non finalizzati, mentre con il secondo a prestiti personali finalizzati.

Fatta questa necessaria premessa, le differenze sostanziali tra prestiti e finanziamenti sono essenzialmente due: la finalità e le modalità di erogazione. Vediamo tutto questo nel dettaglio.

Prestiti personali non finalizzati e finanziamenti finalizzati: le differenze

Un prestito personale non finalizzato è un finanziamento che un istituto di credito concede a un soggetto privato qualora sussistano i requisiti necessari; la somma richiesta sarà accreditata sul conto corrente del cliente che potrà utilizzare il denaro ricevuto per qualsiasi scopo, senza dover fornire alcuna spiegazione alla banca o alla finanziaria.

Il cliente restituirà capitale, interessi e altre spese tramite addebito di rate mensili per un periodo stabilito a priori nel contratto.

Una delle modalità di richiesta più comuni per questi prestiti è quella online.

La richiesta di prestiti online può essere approfondita su https://www.credem.it/content/credem/it/privati-e-famiglie/progetti_desideri/prestiti/prestito-online.html; qui ci limitiamo a ricordare che essi sono diventati sempre più comuni perché rispetto a quelli tradizionali, per i quali è necessario recarsi in filiale, possono essere richiesti tramite una comoda e rapida procedura online al 100%, a partire dal preventivo fino ad arrivare alla firma digitale.

Il preventivo può essere fatto rapidamente tramite un simulatore online, un software grazie al quale, dopo aver inserito pochi dati, si hanno tutte le informazioni necessarie. Si potranno fare diverse simulazioni fino a quando non si individua la soluzione che sembra la più soddisfacente.

Il finanziamento finalizzato, invece, funziona in modo del tutto diverso. Innanzitutto esso viene concesso per l’acquisto di uno specifico bene e il caso classico di riferimento è il finanziamento auto (ma si potrebbero fare anche esempi relativi ai finanziamenti per i grandi elettrodomestici o altri beni); inoltre, e qui sta l’altra differenza, il finanziamento non viene erogato sul conto corrente del cliente, bensì alla concessionaria che ha venduto l’auto. Il cliente restituirà poi il finanziamento ricevuto attraverso addebito di rate mensili sul proprio conto corrente.

Come valutare prestiti personali e finanziamenti?

Che si scelga un prestito personale oppure un finanziamento finalizzato, si deve tenere conto che si tratta di contratti che impegnano il richiedente per un periodo di tempo più o meno lungo; è quindi importante valutare la richiesta con attenzione e richiedere una somma che possa essere restituita agevolmente e senza ritardi per non abbassare il proprio merito creditizio.

Per effettuare una valutazione riguardo alla convenienza di un qualsiasi finanziamento, finalizzato o meno che sia, si può fare riferimento al TAEG, il Tasso Annuo effettivo Globale. Noto anche come ISC, ovvero Indice Sintetico di Costo, è un indice che serve a valutare in modo oggettivo il costo di un finanziamento, mutui compresi. Esso infatti, diversamente dal TAN (Tasso Annuo Nominale) non considera soltanto gli interessi, ma anche tutti gli altri costi (spese di erogazione, spese di gestione ecc.). In sostanza, il TAEG esprime percentualmente quanto un finanziamento viene a costare.

Ne consegue che tra due prestiti in cui il capitale prestato, la durata e il TAN sono identici, il più conveniente da un punto di vista finanziario è quello che presenta il TAEG inferiore. Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Autore: Pagare. Online

Pagare.online  è un blog di finanza, criptovalute e carte di credito aperto nell’anno 2018, e non è direttamente connesso a nessuna delle aziende eventualmente citate. L'articolo potrebbe contenere sponsorizzazioni. Il contenuto del sito non esprime necessariamente opinioni o punti di vista del responsabile del progetto. Questo non è un sito di consulenze finanziaria ma solo di divulgazione: le informazioni, per quanto revisionate periodicamente, potrebbero NON essere aggiornate o precise al 100%. Si invita a verificare le condizioni attuali ed effettive dei servizi citati all’interno dei rispettivi siti ufficiali. Per scriverci una e-mail cliccate sulla sezione contatti. Pagare.online by Salvatore Capolupo is licensed under CC BY 4.0

Privacy, cookie e termini di servizio
Questo sito contribuisce felicemente alla audience di sè stesso.
pagare.online
Seguici su Telegram ❤️ ➡ @trovalost
Pagare.online by Capolooper.it is licensed under CC BY 4.0 - Il nostro network: Lipercubo - Pagare - Trovalost .