cessione del quinto

Se sei giunto a questo punto, saprai sicuramente molto su questa tipologia di prestito. Avrai sicuramente calcolato la rata della cessione del quinto, richiesto dei preventivi e saprai quanto ti verrà detratto nei prossimi mesi direttamente dallo stipendio. Ma forse sarai curioso di scoprire quali sono le tempistiche in cui viene erogato il quinto dello stipendio? Allora sei nella guida giusta, perché andremo a vedere quali sono i tempi necessari per ottenere la somma richiesta nel tuo conto corrente, con la cessione del quinto. 

Tempi di erogazione del quinto dello stipendio

Una delle prime domande che ci si pone dopo aver fatto la richiesta del quinto dello stipendio è: quando mi verranno accreditati i soldi? Questa è una domanda che si pongono sempre più italiani!

Infatti, come dimostrato dal bollettino economico 1/2020 della Banca d’Italia:

Verso la fine del 2019, a novembre, l’aumento del credito alle famiglie è ancora solido sia per i mutui sia per i crediti al consumo. Anche se con una lieve contrazione dello 0,3% su base trimestrale (al netto dei fattori stagionali). Le banche concedono più prestiti al consumo ai privati, rispetto a quelli per le imprese che sono scesi durante il corso dei 12 mesi.

Quindi non sei l’unico a cercare risposte sui tempi per ricevere l’accredito della somma richiesta in prestito.

In ogni caso, bisogna anticipare che i tempi d’erogazione e accredito della somma richiesta dipendono dalla banca, finanziaria o istituto bancario alla quale si richiede.

In linea generale però possiamo dire che l’accredito della somma del prestito da parte di una banca o società finanziaria per la cessione di 1/5 dello stipendio vanno da un minimo di 2 settimane sino a 4 settimane.

Infatti, per riuscire a completare l’iter e l’istruttoria esistono per legge dei tempi ben definiti, ed è difficile che si possano ridurre più di tanto. Non solo se la banca ha varie richieste in corso i tempi possono dilungarsi.

Per avere una risposta certa sui tempi d’erogazione il consiglio è di chiedere informazioni precise alla banca o istituto finanziario che ti ha concesso il finanziamento.

Comunque, per darti un’idea più chiara ti abbiamo illustrato i vari tempi previsti per l’erogazione del prestito cessione del quinto in una tabella:

TIPO DI RICHIESTA TEMPI DI EROGAZIONE
Prima cessione del quinto in banca/finanziaria Dai 15 ai 30 giorni circa
Cessione del quinto Inps 20 ai 30 giorni circa
Anticipo cessione del quinto 24/72 ore dalla firma del contratto
Rinnovo cessione del quinto Dai 15 ai 60 giorni circa

L’iter d’erogazione di 1/5 dello stipendio: e tempi previsti per ogni step

Se ti stai chiedendo i tempi necessari per riuscire a ottenere la liquidità richiesta mediante la cessione del quinto ti sarà utile capire quali sono gli step previsti dalle banche dopo la domanda di finanziamento.

Infatti, dopo aver fatto il preventivo e il calcolo cessione del quinto, l’iter prevede:

  • Che si portino in banca tutti i documenti richiesti per la valutazione dei tuoi requisiti finanziari, nel caso di cessione del quinto con TFR a garanzia si dovrà portare anche il conteggio del TFR accumulato.
  • Attendere la conferma da parte della banca per la concessione del prestito (ci vorranno all’incirca dalle 24 alle 72 ore per ottenere il responso dall’istituto di credito)
  • Visione e accettazione del contratto con la banca (in cui sono illustrati tempi di restituzione, importo della rata 1/5 dello stipendio, tasso d’interesse, e tipo d’assicurazione)
  • Emissione della polizza assicurativa da parte della banca
  • Notifica al datore di lavoro privato o pubblico per la cessione della rata dall’importo dello stipendio percepito
  • Attesa del benestare da parte del datore di lavoro (ci vogliono all’incirca 10 giorni)
  • Erogazione della somma sul conto corrente postale o bancario (24 ore dopo il benestare)

Questi sono i tempi e il processo d’istruttoria in caso di richiesta presso una banca o istituto di credito.

Ma quali sono le tempistiche previste nel caso di richiesta effettuata come dipendente della pubblica amministrazione o statale mediante l’Inps?

Se inoltri la richiesta di cessione del quinto attraverso l’Inps, dopo magari aver visionato anche vari esempi di calcolo cessione del quinto, il processo d’istruttoria prevede 5 fasi distinte:

  • Preventivo (entro 24 ore)
  • Firma del precontratto entro 24 ore in base ai tempi che ci mette il risparmiatore richiedente
  • Firma del contratto effettivo che deve avvenire entro un massimo di 7 giorni
  • Lettera di Benestare entro 10 giorni
  • Liquidazione della somma richiesta su conto corrente postale o bancario (entro 24 ore dopo la ricezione della lettera)

Richiesta d’anticipo per ridurre i tempi d’erogazione cessione del quinto

Come abbiamo visto per ottenere l’erogazione del quinto dello stipendio sono necessari da un minimo di 15 giorni sino a più di 30 giorni.

La cessione del quinto però può essere erogata anche in tempi relativamente più brevi. Ma com’è possibile? Questa soluzione si può adottare però solo per ottenere un anticipo, non tutta la cifra richiesta. Per questo motivo prende il nome: d’anticipo cessione del quinto.

L’anticipo ti offre la possibilità d’ottenere un anticipo immediato, per riuscirci però è necessario seguire un’iter preciso. Il primo passo è ottenere da parte della banca la concessione del finanziamento. Una volta che avrete firmato il contratto potrete, prima di ricevere il benestare dell’intera somma, richiedere un anticipo per necessità personali immediate.

In questo caso, se la banca accetta di erogarvi l’anticipo, avrete la possibilità di vedere erogati in pochi giorni solo una piccola parte dell’intero finanziamento. Questa soluzione è maggiormente accessibile ai dipendenti pubblici, rispetto a quelli privati, in quanto per le banche o finanziarie gli enti pubblici e privati sono più sicuri e solvibili, rispetto a quelli privati.

La somma dell’anticipo può andare da un minimo del 10% sino al 25% dell’intera somma del prestito in base alla decisione della banca e alle necessità illustrate dal cliente.

Tempi erogazione nel caso di rinnovo del quinto dello stipendio

Per il rinnovo del quinto dello stipendio, i tempi di erogazione possono essere più o meno brevi a seconda del tipo di richiesta fatta e se ti stai rivolgendo o meno a un altro istituto di credito o sempre allo stesso della prima domanda di finanziamento.

In generale, per il rinnovo del quinto dello stipendio nella stessa banca o finanziaria i tempi sono all’incirca di 15 giorni per completare l’intero iter per la concessione di nuova liquidità e ricalcolo della rata da corrispondere, e per la firma del nuovo contratto.

Rivolgendoti a una nuova banca o finanziaria, dato che questi devono visionare tutta la documentazione sia del richiedente sia del precedente prestito per il rinnovo di una cessione del quinto ci possono volere fino a 60 giorni.

Ora che sai i tempi di erogazione del quinto dello stipendio non ti resta che attendere che venga fatto l’accredito o richiedere maggiori informazioni alla banca o all’istituto in cui hai fatto domanda.

5/5 (1)

Cosa ne pensi?