Pagare online il bollo della macchina permette di effettuare il pagamento direttamente da un sito web, senza dover fare la fila o uscire di casa per andare dal tabaccaio. In genere è possibile farlo online, ma bisogna distinguere due situazioni: la regione di immatricolazione del veicolo, ed il fatto di pagare una morosità oppure un bollo ordinario per tempo. In base ai diversi casi sarà possibile, o meno, effettuare il pagamento direttamente dal vostro browser, sfruttando una carta prepagata, di debito o di credito.

Ogni quanto si paga il bollo?

Il bollo si paga una volta all’anno, entro un mese di scadenza – che può essere variabile a seconda della data di immatricolazione del veicolo, e della tipologia dello stesso. Il ritardo nel pagamento è soggetto a mora.


Chi deve pagare il bollo auto?

In genere sono soggetti al pagamento annuale del bollo 1) autoveicoli sia privati che commerciali, 2) motoveicoli e 3) rimorchi.

Il pagamento viene notificato?

Attualmente il pagamento del bollo auto non viene notificato, per cui ogni proprietario di veicoli, auto o rimorchi deve ricordare da sè di farlo, ogni anno. Le notifiche avvengono solo il caso di ritardi, tipicamente mediante raccomandata A/R (per dettagli legali e burocratici si rimanda a questo articolo).

Quanto si paga?

Per conoscere preventivamente l’importo da pagare, la scadenza (mese ed anno entro cui pagare) e l’ammontare di eventuali morosità:

  1. andate sul sito dell’Agenzia delle Entrate
  2. inserite il numero di targa del veicolo, del rimorchio o del motoveicolo di interesse all’interno della casella apposita

Rinnovo o primo pagamento bollo (corrente)

Per rinnovo o primo pagamento bollo corrente si intende quello effettuato dai contribuenti entro il termine di scadenza. Bisogna premettere che, ad oggi, non tutte le regioni permettono il pagamento della quota online: nello specifico Calabria, Friuli Venezia-Giulia, Marche e Sardegna non permettono il rinnovo o primo pagamento del bollo auto, mentre tutte le altre regioni lo consentono.

Se non abiti in queste regioni e desideri pagare il bollo prima che sia scaduto, basterà quindi:

  1. andare nel sito dell’ACI https://bollo.aci.it/#/main/home
  2. cliccare su Procedi inserendo manualmente i dati
  3. inserire il numero di targa del veicolo
  4. selezionare se autoveicolo, motoveicolo o rimorchio e selezionare la regione di competenza (ad esclusione di quelle elencate sopra)
  5. cliccare su Continua

Seguire poi le istruzioni riportate a video. Il pagamento può avvenire con carta di credito, di debito o prepagata direttamente dal sito web, su connessione sicura HTTPS.

Pagamenti avvisi o accertamenti (anni pregressi)

Se invece devi effettuare un pagamento arretrato di un accertamento che ti è arrivato, ad esempio relativo ad anni di bollo pregressi (quindi che hai dimenticato di pagare), puoi pagare online soltanto se abiti in regioni diverse da Friuli Venezia-Giulia, Marche, Molise, Piemonte, Sardegna, Sicilia e Veneto.

Se non abiti in queste regioni e desideri saldare il pagamento di un bollo arretrato, basterà quindi:

  1. andare nel sito dell’ACI https://bollo.aci.it/#/main/home
  2. cliccare su Procedi inserendo manualmente i dati
  3. inserire il numero di pratica contenuto nella lettera che ti hanno mandato
  4. selezionare la propria regione
  5. cliccare su Continua

Seguire successivamente le istruzioni riportate a schermo. Il pagamento potrà avvenire con carta di credito, di debito o prepagata direttamente dal sito web, su connessione sicura HTTPS.

Originally posted 2018-04-02 15:45:44.

Leggi anche:

4.46/5 (76)

Ti ha soddisfatto?


19/10/2018

Leggi articolo precedente:
Quanto conosci le criptovalute? Fai il nostro test (livello base)

Rispondi alle domande, e scopri se sei un vero esperto di criptovalute!

Chiudi