Come è facile e veloce spostarsi nelle grandi città a confronto di quello che succede nelle piccole province, vero? Le città metropolitane più grandi d’Italia come Roma, Milano, Catania, Bologna e via dicendo hanno bisogno, senza dubbio, di una rete di trasporto pubblico che sia all’altezza della situazione: è così che, ad oggi, è a nostro avviso possibile misurare la qualità della vita, la vivibilità del luogo, il tenore di vita delle persone e la possibilità di spostarsi da un posto all’altro anche se non si dispone di un mezzo proprio.

È chiaro che dietro questo mondo non poteva che crearsi un certo tipo di business: e fermo restando l’importanza dei servizi pubblici e della loro efficenza sia diurna che notturna, le principali alternative riguardano, a parte i taxi, il noleggio con conducente. Ad esempio in una città come Milano ci sono ben tre aeroporti che devono essere serviti, per cui chiamare un taxi Malpensa può essere realmente necessario per spostamenti in caso di urgenze, ma anche per la pura e semplice comodità di essere portati a destinazione viaggiando più comodamente di quanto non avverrebbe su un treno o mediante autobus di linea. In media il viaggio da Malpensa a Milano in auto dura, ad oggi, meno di un’ora (50 minuti, precisamente, in condizioni di traffico favorevole).

Il noleggio con conducente, detto a volte anche NCC (dalle iniziali della sigla: Noleggio con Conducente) è diventato sempre più importante e competitivo, tanto che – ad oggi, quantomeno, e salvo future leggi che potrebbero imporre delle restrizioni – è uno dei mezzi più utilizzati anche dai più giovani, tipicamente con meno soldi in tasca, per spostarsi agevolmente da una parte all’altra della città. Anche perchè, non tutti sanno, questi servizi lavorano anche sulla lunga distanza, sempre tornando sull’esempio di Malpensa arrivando a portare il passeggero, su richiesta, anche in città vicino Milano o pure all’estero. I servizi di noleggio con conducente sono comodi, ricchi di comfort di ogni genere (come ad esempio l’aria condizionata) e sono in grado di realizzare servizi anche di sosta temporanea, nel caso in cui la persona desideri rimanere in una certa zona e poi farsi riaccompagnare sempre dallo stesso mezzo.

Una vera e propria comodità, insomma, che è estremamente diffusa nel nord e centro Italia ed è alla portata di tutti (o quasi), e che speriamo possa trovare la giusta diffusione un po’ in tutte le grandi  e medio-grandi città, in cui il business non si può mai fermare, e le esigenze di spostamento sono sempre più diffuse e capillari, arrivando spesso in zone in cui i mezzi pubblici non possono arrivare. Basterà tutto questo a definire in modo più efficente l’economia di una nazione? Forse non è sufficente, anzi siamo quasi sicuri che non sia così, ma restiamo comunque piuttosto convinti che buona parte degli agi a disposizione possano compensare e rendere competitivi i settori di appartentenza. Soprattutto se, per spostarsi e non si dispone di una propria auto, basta alzare il telefono e chiamare il servizio giusto di taxi o NCC che sia.

E allora… buon viaggio a tutti!

4.5/5 (2)

Cosa ne pensi?