N26 è una delle più famose fintech mondiali, ed offre una carta Mastercard associata ad un conto corrente, dalla quale è possibile prelevare gratuitamente e disporre di servizi bancari a prezzi molto convenienti. Ci sono vari sistemi per ricaricare una carta N26 utilizzando una carta secondaria, ed in questo articolo vedremo una piccola rassegna di questi metodi.

N26 fa parte delle carte prepagate con IBAN, quindi può essere utilizzata sia per il prelievo ed i pagamenti online in genere che, per estensione, per ricevere pagamenti e l’accredito dello stipendio. Per poter essere ricaricata, la carta ovviamente deve essere, come prima cosa, abilitata dall’utente proprietario, seguendo la procedura indicata al momento della ricezione della carta. Una volta completati i vari passaggi (entrando nel sito di N26 o scaricando l’app ufficiale, e seguendo la procedura di attivazione della carta) potrai effettuare la ricarica che desideri, seguendo una tra le seguenti possibilità.

Ricarica (con carta) via app ufficiale N26

Proprio l’app di N26 può essere uno strumento molto comodo per effettuare la ricarica della propria carta: dentro l’app, infatti, hai la possibilità di collegare una carta differente con cui fare la tua ricarica. I tagli disponibili per la ricarica sono di una cifra compresa tra 20€ e 150€ alla volta, ma attenzione: la carta che colleghi non potrà essere una carta American Express, nè una carta prepagata.

In sostanza puoi collegare una carta legata al tuo conto corrente che non sia dei tipi sopra elencati, ed in genere quelle della tua banca principale dovrebbero andare bene.

Ricarica (in contanti) via MoneyBeam

In breve, sfruttando MoneyBeam potrai ricevere soldi da altri utenti che abbiano pure loro N26 in tempo reale, facendo uso dell’app ufficiale N26. In questo caso hai la possibilità di inviare fino a €1.000 ad altri clienti N26 ogni 24 ore. Come funziona è presto detto: basta aprire l’app di N26 e seguire i passaggi indicati in questa lista.

  1. Vai alla sezione Gestisci.
  2. Seleziona l’opzione Dal mio conto e subito dopo tappa su MoneyBeam
  3. Cerca il contatto a cui desideri ricaricare la carta N26 (devi avere il suo numero di telefono a disposizione, ovviamente); puoi anche sfruttare, eventualmente, il suo indirizzo email per fare la stessa cosa. Ovviamente questo discorso di MoneyBeam vale soltanto tra possessori di carte N26.
  4. Inserisci l’importo da ricaricare
  5. Allega un messaggio di riferimento o promemoria
  6. Conferma l’operazione con un PIN ed un messaggio push di verifica di sicurezza.
  7. Fatto! I soldi saranno addebitati in tempo reale.

Ricarica (in contanti) via CASH26

Questo sistema può essere sfruttato se ti trovi in Austria, Italia e Germania, e consiste in una cosa molto semplice: andare in un supermercato convenzionato con N26, ed effettuando la ricarica su N26 in soldi contanti direttamente alla cassa. Nello specifico: in Austria troverai oltre 2000 punti vendita autorizzati, ed in Germania ne troverai 11.150. Per quanto riguarda l’Italia, i supermercati convenzionati sono circa 500, e sono quelli PENNY Market, Pam supermarkets, Pam superstores, Pam Panorama e Pam local.

Come ricaricare il conto N26 da una banca

Come carta prepagata collegata a un conto corrente la N26 dispone di un IBAN tedesco che ti permette di eseguire una serie di operazioni bancarie. Effettuare un bonifico SEPA da un altro conto corrente è un modo pratico che ti permette di poter ricaricare la tua carta conto nei tempi previsti per l’accredito, ovvero entro 24, 48 ore massimo, potrai visualizzare sull’app il trasferimento dei fondi.

Al momento della sottoscrizione del contratto attraverso il quale riceverai a casa uno dei modelli N26 in base alle tue esigenze, dovrai indicare un IBAN di riferimento da cui effettuare i trasferimenti. È importante considerare che in Italia, N26 non necessita per forza di un conto corrente a te intestato per fare la prima ricarica, ma potrai ricevere i soldi da qualunque IBAN.

Come ricaricare la carta conto N26 attraverso altri utenti

MoneyBeam è il termine che viene impiegato per identificare una funzionalità dell’app della carta N26 attraverso la quale è possibile effettuare la ricarica della tessera in pochi secondi tra gli utenti che sono possessori di una carta N26 o di altre prepagate. Il procedimento è intuitivo.

Basta entrare nell’app e selezionare la funzionalità specifica MoneyBeam. Sullo schermo del tuo telefono comparirà l’elenco dei tuoi contatti, evidenziando quelli che posseggono una carta N26 con un pallino blu.

Una volta stabilito a chi inviare il denaro potrai inserire un importo specifico e una causale, confermando la procedura con il tuo Pin. In pochi secondi riceverai un messaggio che ti segnalerà l’avvenuto trasferimento di soldi che verranno scalati dal tuo saldo.

Nel caso in cui devi ricaricare la tua carta, potrai quindi ricevere dei soldi da un altro soggetto o da un’altra tessera N26 per un massimo di 1.000 € tra i clienti N26 e fino a 100 € se ricevi denaro da soggetti che non ne sono detentori.

Come verificare la ricarica

Verificare la ricarica del tuo conto carta N26 è un’operazione molto importante al fine di controllare se un bonifico è stato accreditato, oppure se la transazione di CASH26 o di MoneyBeam è andata a buon fine. Per ogni servizio è disponibile l’attivazione attraverso l’app mobile di una serie di avvisi attraverso SMS gratuiti che ti informeranno delle singole transazioni.

In ogni caso potrai accedere al tuo conto N26 direttamente dall’app e controllare il saldo con tutte le ultime movimentazioni che hai eseguito.

Non hai ancora la N26? Clicca qui per richiederla gratuitamente.

Carte prepagate da non perdere

Per te che cerchi una carta sicura per gli acquisti online e nei negozi, facile e pratica da utilizzare in Italia e all’Estero, vai alla classifica delle migliori carte prepagate con IBAN.

4.5/5 (2)

Che ne pensi?