Mastercard sta per aprire alle criptovalute presso varie banche del proprio circuito

Mastercard sembrerebbe essere pronta ad un passaggio tecnologico epocale: presto, infatti, una qualsiasi delle migliaia di sue banche offrirà la possibilità di integrare Bitcoin ed Ethereum, le criptovalute che tutti conoscono, direttamente con le loro carte di debito e di credito. Questo è ciò che racconta il sito CNBC in un suo lungo articolo che introduce questa interessante novità in ambito finanziario. Il denaro in questa forma potrà essere speso sia per acquisti digitali che offline (quelli con il POS, per intenderci), per cui avremo anche la possibilità a breve di pagare un hotel o un volo aereo mediante bitcoin “integrati” sulla carta, anche mediante programmi fedeltà.

Secondo le parole di Sherri Haymond (vice presidente esecutivo di Mastercard per le partnership digitali) “vogliamo offrire” – leggiamo – “a tutti i nostri partner la possibilità di integrare facilmente i pagamenti in criptovalute all’interno delle loro ordinarie o quotidiane operazioni. Che si tratti di banche, merchant o fintech, possiamo offrire la possibilità ai clienti di acquistare, vendere e custodire criptovalute mediante l’integrazione con la piattaforma Bakkt“.

Alla base dell’innovazione vi è la collaborazione con una società che si occupa di cripto, Bakkt, che si occuperà della parte fintech relativa alle criptovalute per ogni utente. Per quello che possiamo concludere a riguardo, il passaggio è importante per un’integrazione senza troppi rischi all’interno dei circuiti bancari, non sempre favorevoli alle cripto – e anzi, storicamente anche ostili in alcuni casi. Un passaggio senz’altro importante che segna un punto a favore delle nuove tecnologie, e su cui sarà interessante assistere alle future evoluzioni.

Photo by Mark OFlynn on Unsplash

5/5 (1)

Che ne pensi di questo articolo?

Seguici su Telegram: @pagareonline


Pagare.Online è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo